WAKEPARK CABLE7 TREVISO

- Il wakeboard significa Evoluzioni sull'acqua, ma Anche NELL'ARIA
- Il wakeboard E similitudine allo sci nautico, MA e Semplicemente Molto meglio
- il wakeboard E Adatto Ai Di Di Grandi e Ai Di Piccini, ma Anche a tutte le fasce d ' Età intermedie
- Il wakeboard e facile da Imparare per tutti, ma ottieni sempre Nuove SFIDE
- Il wakeboard e fantastico per Scaricare lo Sforzo lo della quotidianità, ma senza lo Sforzo lo da tempo Libero


Cable7 Mette a Disposizione un impianto di altissimo Livello, un ambiente piacevole, spiaggia attrezzata per chi Vuole rilassarsi, Una cucina e un bar ristorante dei Più raffinati, OGNI sera musica Fino al tramonto, Dalla techno al loung  Fino alle serate con famosi DJ


1 ORA DI PROVA GRATUITA PER I CLIENTI DEL B&B


Treviso sotterranea, itinerario turistico alla scoperta dei cunicoli delle mura


Visite guidate: la Treviso sotterranea apre al pubblico

I cunicoli delle mura, nuovo itinerario per turisti

Dal 24 ottobre visite guidate alla Treviso sotterranea

Primo tratto da porta San Tomaso fino all’Isola del Paradiso

C’è una Treviso tutta da scoprire e si trova sotto i nostri piedi.  Il sistema murario trevigiano è una meraviglia che sara’ possibile conoscere e visitare a partire dal 24 ottobre 2015. I percorsi saranno fruibili con l’accompagnamento di guide esperte dell’Associazione Treviso Sotterranea.

 Il 24 ottobre verrà aperto il primo itinerario, quello che riguarda porta San Tomaso. Si entrerà vicino alle Stefanini, per poi costeggiare le mura dall’esterno ed entrare nelle stanze sotterranee della porta, utilizzate prima come cannoniere, poi come rifugi durante le guerre mondiali. Il percorso proseguirà fino all’Isola del Paradiso, dove sono visibili resti archeologici che testimoniano le opere idrauliche realizzate a difesa della città.

Dalla seconda metà di novembre invece sarà aperto anche il bastione di Santa Sofia. È questo uno dei punti più significativi dei sotterranei. Si entrera’ dai giardinetti vicino al portello degli Alpini, e sara’ possibile accedere al vecchio macello, realizzato all’interno del bastione. Sono ancora visibili le stanze e i canali di scolo delle strutture. Costeggiando poi il bastione dall’esterno si potra’ entrare in un ulteriore cunicolo che si addentra per alcune decine di metri, che nel medioevo veniva utilizzato dalle truppe per spostarsi restando protette e nascoste.

L’ingresso costerà 10 euro per gli adulti e 5 per i bambini, compresivi dell’assicurazione e dell’attrezzatura (casco e lampada).

http://www.visittreviso.it/index.php/it/